La Squadra di Selvanova

Antonio Buono

Antonio Buono

Geologo, dopo varie esperienze e percorsi anche esistenziali oltrechè lavorativi, è’ il folle che, a cinquant’anni suonati, si è tuffato in un progetto quasi impossibile: fare delle colline caiatine la Montalcino del sud. E’ l’uomo che passeggiando su queste terre decise di riportare la collina di Selvanova al suo antico splendore, scorgendo le potenzialità del terreno grazie anche alla sua formazione da geologo. E’ grazie alla sua buona dose di follia riesce da venti anni a portare avanti l’azienda da sempre all’avanguardia per ricerca e innovazione, una delle prime a introdurre il concetto di agricoltura biologica e di fattoria didattica in Campania.
Nella sua visione c’è la volontà di creare una vera e propria fondazione che permetta a Selvanova di continuare lungo il cammino intrapreso conservando la finalità di divenire punto di riferimento per il territorio.

Diplomatosi all’istituto alberghiero nel ’85, inizia da subito a fare esperienza in Italia e all’estero nei ristornati più rinomati. Dopo varie esperienze in hotel a 5 stelle in Italia, come l’hotel Ritz di Roma o l’hotel Baglioni a Punta si sposta all’estero: in Francia, Svizzera e a Montecarlo al servizio della Contessa De Blanck. Dal 1988 al ’92 gestisce il ristorante “Le Maschere” di Caiazzo. Lavora dal ’96 per la compagnia Princess Cruises nella tratta che va dai Caraibi a New York, poi tornato in Italia affina la sua tecnica presso il ristorante Le Colonne di Rosanna Marziale a Caserta. E’ nel 2010 che, dopo anni di vagabondare decide di tornare a Caiazzo, dove acquista un rudere che restaura insieme alla compagna Gianna e dove stà realizzando un caseificio per la produzione del Conciato Romano e di formaggi pecorini utilizzando il latte del suo gregge. Ama utilizzare le erbe spontanee e aromatiche nei suoi piatti per i quali utilizza solo prodotti di stagione e biologici. Dal 2012 che lavora a Selvanova.

Antonio Masuccio

Antonio

Gennaro Reale

gennaro reale

Laureato in viticultura ed enologia presso la facoltà di Agraria di Pisa.E’ iscritto all’Assoenologi/AEEI. Dal 2003 è corresponsabile della gestione dei vigneti,della cantina e del laboratorio di analisi di Selvanova. Dal 2008 è anche collaboratore di Vignaviva (servizi di consulenza per la viticultura e l’enologia) e presta consulenza viticola ed enologica ad altre realtà viticole della Campania.

Enzo

Enzo